ma chi ce lo fa fare …

“Ma chi ce lo fa fare”

Sull’ultimo numero di ESCURSIONISMO (Perché siamo escursionisti? di Riccardo Sibio – ott 2004) c’è un bell’articolo che approfondisce un argomento vitale per noi escursionisti; affronta una domanda che tutti ci fanno e che spesso ci facciamo da soli: ma chi ce lo fa fare!?!


Andatevelo a leggere…se non avete ricevuto la rivista evidentemente non avete rinnovato l’iscrizione e forse quest’interrogativo non vi riguarda più, ma per noi soci è ancora intensamente valido.

Solo domenica scorsa, sul Monte delle Fate, conducendo un gruppo in cui alcuni affrontavano per la prima volta un terreno così movimentato e scosceso, mi è venuta in mente con forza la conclusione di Sibio: perché lo facciamo? ma perché ci piace.

E’ vero, verissimo! Anche gli ultimi della fila, visibilmente stanchissimi e con un forte ritardo sul gruppo, all’arrivo alle macchine ormai al buio quasi completo, sfoggiavano un grande sorriso soddisfatto. E’ chiaro che anche loro hanno provato la stessa esperienza gratificante di tutti gli altri più esperti.
Ma c’è un aspetto che l’articolo non contempla e che invece mi riguarda direttamente.

La pigrizia. Non ci crederete, ma uno dei motivi per cui ho cominciato a organizzare
escursioni è proprio la mia innata pigrizia. Solo programmando le uscite con un anno d’anticipo e sapendo che vengono pubblicate in migliaia di copie e vanno in mano a migliaia di persone, solo così
riesco a vincere la pigrizia e costringermi a muovermi all’alba per affrontare fatiche pazzesche che mai avrei subito se avessi dovuto farlo per lavoro!! E solo così riesco a godermi la completa soddisfazione, fisica e mentale, che ti avvolge al termine dell’escursione.

Quindi, amiche e amici miei escursionisti carissimi, ora che lo sapete…


aiutatemi a superare la pigrizia rafforzando la mia soddisfazione con la vostra partecipazione… perché oltre a fare un piacere a me, piacerà anche a voi!


Antonio


PARTECIPATE SPIEGANDOCI CHI
VE LO FA FARE
  INVIANDO IL VOSTRO TESTO A QUESTO INDIRIZZO
webmaster@sentieroverde.org
(SCRIVETE NELL’OGGETTO DELLA MAIL
“chi ce lo fa fare”).


 …PUBBLICHEREMO TUTTO
IN QUESTA SEZIONE…

ciao a tutti, beh me lo fa fare il pensiero di passare una giornata respirando l’aria fresca che entra nei polmoni, che rinfresca i pensieri, l’idea di sentirmi un po’ parte di questa natura meravigliosa e spesso trascurata, stare lontano dal traffico, dallo smog, l’idea di sentirmi come si sentivano le persone anni fa meno, cittadine e più a contatto con la natura.

grazie a tutti.

serena.bertoni@tiscali.it

***********************

          Buongiorno carissimi di Sentiero Verde mi candido e do la  mia disponibilità, se ancora in tempo, per fare la seconda accompagnatrice per l’ anno 2013.

Ho conseguito quest’anno l’attestato. Ti invio anche una mia  foto cosi mi riconosci.

Mi piacerebbe  trasmettere  tutto l’ entusiasmo e la passione per il camminare e per la natura che sento e che provo ogni volta.

Amo fotografare e documentarmi ogni volta sul territorio che si va a conoscere, mi piacerebbe arricchire le uscite anche agli altri partecipanti.

Se vi fa piacere leggere  un mio scritto sul viaggio  fatto a Creta,  dal 2 al  10 settembre 2012,  ve lo allego.

Nel ringraziarvi  per l’ attenzione prestatami vi invio cordiali saluti e vi  invio  i miei dati:

nadia regini

*********************

—-Messaggio originale—-

Da: taurosa@alice.it Data: 30/12/2011 14.59

A: <info@sentieroverde.org>

Ogg: ma chi ce lo fa fare

vi mando un piccolo pensiero per dirvi grazie per il vostro impegno

– salgo piano osservo le rocce, la terra,
l’erba sotto i miei piedi

vorrei baciarla questa terra
che mi fa sentire così attaccata a me stessa –

Grazie ancora e BUON ANNO!!!!!

rosaria tauriello

***********************

Ieri, Domenica
09/10/2011, siamo andati sul Sentiero della Pace, nel tratto dei Monti
Prenestini dalla Selciatella a S. Gregorio da Sassola.

Al di là della bellezza dei luoghi e dell’atmosfera che vi si respira,volevamo segnalare la magnifica organizzazione, competenza e simpatia dei due accompagnatori: A. P. e F. P. L’accuratezza e la maestria nella presentazione storica dei luoghi da parte di F., si uniscono perfettamente alle capacit
pratico-organizzative di A., oltre alla simpatia di entrambi.

Volevamo segnalarlo perché ci hanno permesso di vivere una domenica di relax fisico, unito alla possibilità di espandere le conoscenze storiche sul mondo dei Romani antichi in un ambiente naturale formidabile, con calma e libertà.

Grazie, A. e F.  !!!!!

Alla prossima!!!!!!!!!!!

Piera, Carla, Paola e Lucia

***********************

Bè, oltre al fatto che innegabilmente mi piace fare la capra per le montagna, devo confessare anch’io che lo faccio non tanto per vincere la pigrizia, quanto per vincere…l’accidia!

ciao

Antonella (20/05/2005)

***********************

Alias “Ma che… te pagheno?”

Frase tipica che mi viene rivolta quando il lunedì mattina racconto ai colleghi la mia escursione domenicale, come la ciaspolata di ieri al Terminillo. E’ uno sfottò ma sotto sotto ci senti un pizzico di invidia e forse un po’ di ammirazione.

In realtà non c’è niente da invidiare e tanto meno da ammirare perché, come tutti, se faccio una cosa che mi appassiona lo sforzo che l’accompagna passa in secondo piano e sicuramente camminare in mezzo alla natura, scoprendo posti e sentieri nuovi, imparando il nome delle piante o riconoscendo tracce di animali selvatici, mi piace tantissimo e non solo……

Mi piace pregustare durante la settimana il week end che dedico a me stessa scegliendo in giro per internet l’escursione che più mi interessa ed è alla mia portata, mi piace arrivare all’appuntamento la domenica mattina presto guidando per le strade di una Roma dormiente e sentirmi una trasgressiva per questo, mi piacciono le persone che vengono alla gita perchè non hanno paura di impegnarsi o faticare per godere di una bella esperienza e mi piace quel senso di sana spossatezza e di leggera euforia che avverto tornando a casa.

Per cui non solo “nun me pagheno” ma pago volentieri e sono grata alle guide AEN che organizzano le mie piccole vacanze domenicali!!!

Ciao a tutti gli amici di Sentiero Verde Marina
(30/01/05)

***********************

Anche quest’anno sono felice di essermi divertita con le escursioni di sci di fondo
organizzate da Sentiero Verde, culminate con la festa della neve, sabato 3 e domenica
4 marzo a Villetta Barrea.

Ho partecipato a quasi tutte (eccetto quella di domenica 4 febbraio) le escursioni
organizzate con il pullman della neve, ed oltre ad essermi entusiasmata per la bellezza dei luoghi, della natura (abbiano anche assistito ad una stupenda, suggestiva, nevicata in diretta domenica 18 febbraio), la simpatia dei compagni di escursione, ho avuto modo di sperimentare ancora le doti degli Accompagnatori  Veterani: Franco De Vincentis, Silvano Bistoni, Antonio Citti e dei nuovi  Gianfranco e Santina, ai quali tutti dedico un pensiero
di stima e di simpatico apprezzamento per averci accompagnato in tutte le escursioni con costante atteggiamento di disponibilità, attenzione, premura  nei confronti di tutti,  ma soprattutto di coloro che (come la sottoscritta) qualche ruzzolone lo fanno ancora! contribuendo a regalarci delle domeniche veramente speciali!

Certa di interpretare il pensiero di tanti, rivolgo  un grazie di cuore  un abbraccio!

Daniela Bertoni (09/03/2007)

***********************

Il contributo di Sergio Licinio
Greco “Una Gita a Manziana

Un commento

  1. Puoi inserire n questa pagina le tue foto, impressioni o commenti sulla nostra attività. Ti divertirai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *