Prenotazioni, tesseramento e contributo di partecipazione

Hits: 1978

Prenotare le escursioni giornaliere contattando l’accompagnatore il cui contatto telefonico è indicato su ogni proposta almeno 3 giorni prima del giorno dell’escursione (prima se si deve fare la tessera).
Per consentire di svolgere le escursioni in sicurezza, nel rispetto di chi accompagna e di chi cammina con noi, il numero massimo dei partecipanti è limitato.
mini

Per partecipare alle escursioni èobbligatoria la tessera Federtrek e firmato il modulo per il consenso alla privacy.
SI CONSIGLIA VIVAMENTE DI TESSERARSI ALMENO 5 GIORNI PRIMA DELL’USCITA.
La tessera costa 15 euro, ha la durata di un anno dall’emissione e consente di partecipare a tutte le attività di Sentiero Verde e delle altre associazioni affiliate con Federtrek. La tesserà sarà fornita solo in formato digitale stampabile

Come Tesserarsi:

  • Effettuare un bonifico di 15 euro, IBAN IT86W0100503253000000001965 intestato a Associazione Sentiero Verde APS,
    indicare nella causale del bonifico “TESSERA FEDERTREK PER (NOME E COGNOME)”.
    SE IL BONIFICO E’ PER PIU’ PERSONE, INDICARE TUTTI I NOMI E COGNOMI. SE IL BONIFICO E’ ANCHE PER UN MINORE INDICARE TRA PARENTESI JUNIOR. PER  I MINORI IL COSTO DELLA TESSERA E’ DI 5 EURO 
  • Scaricare i moduli di iscrizione (pag.1) e per il consenso alla privacy (pag.2) dal link:
    https://www.sentieroverde.org/wordpress/wp-content/uploads/2021/02/Iscrizione_SV_4_2021.pdf
  • STAMPARE E COMPILARE IN OGNI LORO PARTE I MODULI DI ISCRIZIONE E DELLA PRIVACY, CON LA DATA, CON CARATTERI MAIUSCOLI BEN LEGGIBILI E FIRMARLI.
  • ATTENZIONE: DEVONO ESSERE BARRATE LE DUE CASELLE CON IL SI DEL MODULO PRIVACY, ALTRIMENTI NON È POSSIBILE EMETTERE LA TESSERA.
  • INVIARE: COPIA DEL MODULO DI ISCRIZIONE , COPIA DEL MODULO DELLA PRIVACY COMPILATI E FIRMATI (UNITI O SEPARATI) E L‘ATTESTAZIONE DEL BONIFICO A: tesseramento@sentieroverde.org
  • La tesserà sarà fornita solo in formato digitale stampabile. E’ valida la copia sullo smartphone o cartacea
  • In caso di dubbi chiedere al 3774294453 (segreteria), o telefonare ad uno dei numeri indicati per le prenotazioni

L’iscrizione all’associazione per tutte le attività costa 15 euro comprende la tessera Federtrek e l’assicurazione per gli infortuni. Per i ragazzi fino ai 17 anni il costo della tessera è di 5 euro

Il contributo di partecipazione è di 10 Euro, i minori accompagnati non pagano quota gita.

Si può pagare all’accompagnatore durante l’escursione, avendo cura di usare il denaro contato. Fino ai 17 anni (accompagnati dai genitori) le attività sono gratuite

Pubblicato il: 1 Giu 2020 alle 20:04
Revisione: 23 Feb 2021
Ultima Revisione: 5 Nov 2021

Exp 31/12/2025 3:36pm
———————————————————————

Domenica 3 LUGLIO 2022 – MONTE BRANCASTELLO

Hits: 112

Monte BrancastelloUN ANGOLO DEL GRAN SASSO: MONTE BRANCASTELLO

Facile e molto panoramico. L’itinerario rappresenta il primo tratto del Sentiero del Centenario. Arrivati a Campo Imperatore da Assergi o si segue il lungo rettifilo che porta all’Albergo. Giunti in prossimità della prima curva a sinistra (+/- a quota 1800 mt) si parcheggia. Da qui parte la comoda carrareccia che, a destra, rapidamente conduce al Vado di Corno (1924 mt). La vista sul Paretone è unica e se si è muniti di binocolo si può andare a “caccia” di un nido d’aquila color… rosso: il bivacco Bafile. Dal Vado si segue lungamente a destra la cresta, mai difficile, che supera in successione prima la sella sotto la quale, a sinistra, c’è il pianoro di Rigo Rosso, poi passa vicino a Pizzo San Gabriele (2214 mt) quindi oltrepassa l’anticima a quota 2230 mt e infine raggiunge la vetta.(2.385 mt)

Dati tecnici : difficoltà E ; lunghezza km 14 circa ; dislivello medio 600m; durata 6 ore (soste escluse)

ORA E LUOGO DELL’APPUNTAMENTO: ore 9.00 BAR LA VILLETTA Fonte Cerreto, 67100 Assergi AQ

Informazioni e prenotazioni: A.E.V. SENTIERO VERDE Marco Molena Tel. 3333927116; A.E.V. G.E.P. Pino Serratore Tel. 3475465126, Alessandro Gentile Tel.3468527956

locandina con informazioni

Pubblicato il: 16 Giu 2022 alle 18:10

Exp 3/07/2022 6:04pm
———————————————————————

Domenica 3 luglio 2022 – CASCATE di MONTE GELATO

Hits: 40

mini“FRESCHE ACQUE d’ESTATE” 4 – CASCATE di MONTE GELATO

Andremo a cercare refrigerio dalla calura estiva lungo le fresche acque del fiume Treja, all’interno del Parco Regionale che da lui prende il nome: questa volta percorreremo la seconda parte del fiume lasciandoci incantare dalle magnifiche cascate di Monte Gelato, uno spettacolo unico particolarmente scenografico tanto da essere amato anche come location di numerosi film. Le cascatelle formano un placido lago, lungo la riva i resti di un antico mulino ad acqua risalente al 1830 e funzionante fino agli anni 50 . Un percorso di andata e ritorno protetti dall’ombra del bosco e affascinati dalla lussureggiante vegetazione: potremo divertirci a guadare il fiume, ammirare i suoi giochi d’acqua e ascoltare il suo allegro gorgoglio che racconta storie antiche di una valle abitata e ammirata fin dai tempi più remoti!!!

DIFFICOLTA’ : E DISL: 200m LUNGHEZZA : ca 9 km

APPUNTAMENTO: ore 9,00 piazza Umberto I a Mazzano Romano – auto propria

INFO E PRENOTAZIONI prenotazione obbligatoria fornendo nome cognome e numero di tessera: AEV Rita Bucchi 3391074453 – AV Maria Asole 3294721065

locandina con informazioni

Pubblicato il: 22 Giu 2022 alle 21:44

Exp 3/07/2022 9:26pm
———————————————————————

LUGLIO e AGOSTO 2022 – SPAZI e ORIZZONTI RURALI DELL’ALTO TORDINO

Hits: 65

miniL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CORTINO, in collaborazione con: FEDERTREK Escursionismo e Ambiente e la RETE Territoriale di Associazioni locali, presentano:

Appuntamenti estivi nei borghi rurali della Laga teramana riaperti nella circostanza all’accoglienza turistica per un nuovo riequilibrio del rapporto tra aree montane e le zone urbane

calendarioCALENDARIO EVENTI LUGLIO e AGOSTO 2022

sabatoPROGRAMMA DI SABATO 9 LUGLIO:

  • Ore 10.00 presso la Sede Comunale di Cortino Loc. prati di Pantenelle (altezza bivio per Casagreca) presso sede Centro Educazione Ambientale “PRESENTAZIONE DEL NUOVO SITO WEB DEI MONTI DELLA LAGA” dedicato al turismo rurale e naturalistico, a cura del Gruppo FederTrek di “Borghi e Sentieri della Laga”;
  • Ore 17:30 Località FONTE PALUMBO: Presentazione e apertura programma estivo “SPAZI RITROVATI DELL’ALTO TORDINO”, intervengono il sindaco di Cortino, media partner condirettore rivista InNatura, e rappresentanti Federtrek, CAI di Teramo, associazioni locali.
    A seguire: “Fonte della Palomba: le origini e la storia” le frazioni di Cortino aprono all’accoglienza del turismo rurale con il primo appuntamento culturale itinerante degli “Spazi Ritrovati dell’Alto Tordino”, curato dalla Comunità di Fonte Palumbo.
    Possibilità di cena con prenotazione presso l’albergo “La Pineta”.

domenicaPROGRAMMA DI DOMENICA 10 LUGLIO:

  • Ore 9.00 Località ALTOVIA: Secondo appuntamento Spazi ritrovati dell’Alto tordino: “L’impronta delle civiltà pastorali” a cura degli AEV FederTrek e rappresentanti della Comunità residente;
  • ore 10Ore 10:00 Località ALTOVIA: “DI BORGO IN BORGO TRA I SENTIERI DELLA LAGA TERAMANA” In coincidenza della conclusione dello Stage degli Accompagnatori FederTrek a Cortino, escursione guidata di media difficoltà, lungo l’itinerario Altovia-Macchiatornella-Padula, aperta a tutti
  • Ore 12.00 Località MACCHIATORNELLA: “VISITA GUIDATA DEL BORGO”, aperta a tutti i partecipanti, che prenderà il via all’arrivo degli escursionisti da Altovia; a cura di FederTrek in collaborazione con l’Associazione “L’amore per Macchia”; (patrocinata da “Federtrek”, partecipazione gratuita ma con prenotazione obbligatoria, abbigliamento adeguato da escursionismo, scarponcino obbligatorio, acqua al seguito);

INFO: Prenotazioni itinerario escursionistico al numero Roberto 3333204171 – Agnese 3381014571

ore 10,30Ore 10.30 Località PADULA: PASSEGGIATA ECOLOGICA: “LUNGO IL FIUME, SULL’ACQUA…” Partenza del facile e breve percorso guidato fluviale lungo il Tordino adatto alle famiglie, comprensivo della visita al borgo, a cura dei rappresentanti della Comunità residente; (escursione gratuita patrocinata da “Federtrek”, con prenotazione obbligatoria).

Itinerario ecologico alternativo (adatto anche a famiglie): Confluenza dei gruppi a Padula

INFO: Prenotazioni itinerario escursionistico al numero Giuseppe 3391501955 – Alessandra 3389714289

  • Ore 13.00 Località PADULA: “APERTURA DELLO SPAZIO ADIBITO ALLA DEGUSTAZIONE” stand gastronomici con prodotti tipici locali;
  • Ore 15.30 Località PADULA: “I TRATTURI DELL’ALTA VALLE DEL TORDINO: IL PASTORE RACCONTA”: Racconti, testimonianze e dimostrazioni pratiche delle tecniche tradizionali in uso, per la trasformazione del latte nei prodotti caseari;
  • Ore 17.00 Località PADULA: “GRAN FINALE CON INTRATTENIMENTO MUSICALE” tra tradizione e folclore.

MEDIA PARTNER: RIVISTA “In NATURA”

PARTNER LOCALI: Gruppi Facebook “Borghi e Sentieri della Laga” e “Monti della Laga-Ingresso Alto Tordino”, Associazione “L’amore per Macchiatornella”

locandina con informazioni per il 9 e 10 luglio

evento sul sito

eventi estate 2022

Pubblicato il: 17 Giu 2022 alle 20:31
Aggiornamento: 27 Giu 2022

Exp 22/08/2022 8:00pm
———————————————————————

DOMENICA 10 LUGLIO – PUNTA TRENTO

Hits: 36

punta trentoPUNTA TRENTO dai PIANI DI PEZZA

Un percorso ad anello, nel cuore del parco dei Sirente Velino, che offre scorci spettacolari su tutte le montagne del parco e sulla catena del Gran Sasso. Dai pascoli dei Piani di Pezza su per la faggeta e per un suggestivo vallone raggiungeremo il passo dell’Orso e di qui la vetta di Punta Trento (2243 m). Sulla via del ritorno, sosta merenda presso il rifugio Sebastiani recentemente rinnovato!

Difficoltà’ E, Dislivello 750 m, Lunghezza 14 Km

APPUNTAMENTO: Roma Metro A Anagnina ore 7:30, Rocca di Mezzo ore 9:00.
N.B. per raggiungere il punto di partenza dell’escursione è necessario percorrere in auto circa 4 km di sterrato

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: AEV Giovanni Moriondo 320 6298963, AEV Eliana Mancini 339 4144637

locandina con informazioni

Pubblicato il: 23 Giu 2022 alle 17:28

Exp 10/07/2022 5:08pm
———————————————————————

Domenica 10 luglio 2022 – “FRESCHE ACQUE d’ESTATE”: NEPI

Hits: 26

miniLA CITTA’ dell’ACQUA: Cascata Cavaterra, i Cavoni, Cascata del Picchio

Questa volta andremo a cercare refrigerio dalla calura estiva a Nepi, la “ Città dell’acqua”: ad accoglierci il maestoso acquedotto, la cascata Cavaterra e un borgo ricco di storia e bellezza, abitato fin dai tempi dei Falisci, poi rocca dei Borgia… d’obbligo al mattino sul presto e con il fresco una visita alle sue meraviglie, sarà solo l’inizio del nostro percorso che proseguirà lungo le sue fresche acque!!!! Il sentiero e i nostri passi ci condurranno lungo Rio Falisco e Rio Puzzolo, percorreremo gli antichi Cavoni , vie cave scavate a mano nel tufo erano le vie di comunicazione dell’antico popolo falisco, probabilmente vie sacre, camminando al loro interno subiremo tutto il loro misterioso fascino!!! . Il cammino lungo i fossi e i ruscelli ci condurrà alla spettacolare cascata del Picchio, una delle più belle della zona, immersa in una vegetazione selvaggia e lussureggiante. Una escursione non particolarmente impegnativa se non per il fatto che guaderemo più volte i corsi d’acqua il che richiede un minimo di agilità e rende il percorso movimentato e divertente!!!

DIFFICOLTA’ : E DISL: 250m LUNGHEZZA : ca 12 km

APPUNTAMENTO: ore 8,00 a NEPI – auto propria

INFO E PRENOTAZIONI prenotazione obbligatoria fornendo nome cognome e numero di tessera: AEV Rita Bucchi 3391074453 – AV Maria Asole 3294721065

locandina con informazioni

Pubblicato il: 28 Giu 2022 alle 17:50

Exp 10/07/2022 5:44pm
———————————————————————

Mercoledì 13 Luglio – OMAGGIO alla LUNA

Hits: 34

testataAPPIA ANTICA in notturna

Una magica notte illuminata da una luna speciale, la “Superluna del Cervo”, l’incantevole satellite, in questa data, sarà in uno dei suoi momenti di minore distanza con la Terra essendo il plenilunio al perigeo. La luna è caratterizzata in questa fase da un’eccezionale luminosità e guiderà i nostri passi lungo la Regina Viarum, una delle strade più belle di Roma, ricca di fascino e storia, non a caso ritenuta la regina di tutte le strade …. A contendergli la corona in questa notte speciale un’altra Regina: la Luna. Passo dopo passo le renderemo omaggio ammirandola in tutto il suo splendore e, in un contesto altamente suggestivo, le dedicheremo storie e racconti da lei ispirati!!!!

DIFFICOLTA’ : T/E DISL: irrilevante LUNGHEZZA : ca 12 km

APPUNTAMENTO: ore 20,00 Appia Antica Caffè incrocio tra via Cecilia Metella e via Appia Antica – Bus 660 da metro A “Arco di Travertino” – Bus 118 da metro B “Colosseo”

INFO E PRENOTAZIONI prenotazione obbligatoria fornendo nome cognome e numero di tessera: AEV Rita Bucchi 3391074453 – AV Maria Asole 3294721065

locandina con informazioni

Pubblicato il: 28 Giu 2022 alle 18:01

Exp 13/07/2022 5:54pm
———————————————————————

Domenica 17 LUGLIO 2022 – GRAN SASSO

Hits: 34

rifugio gran sassoUN ANGOLO DEL GRAN SASSO 2: ANTICHI RIFUGI

Facile e molto panoramico percorso ad anello. Partiremo dal grande parcheggio di Campo Imperatore al Gran Sasso, luogo così chiamato perché durante la seconda guerra mondiale venne esiliato ” l´Imperatore ” Benito Mussolini. Da qui inizieremo la nostra avventura salendo per la sella del monte Aquila nei luoghi più famosi e suggestivi del massiccio del Gran Sasso per far visita ai rifugi molto frequentati da alpinisti ed escursionisti. Scendiamo a Campo Pericoli dove sorge il rifugio Garibaldi a 2230 metri saliremo al monte Portella (2385m) fino al rifugio il Duca d´Abruzzi a 2388 metri concludendo il nostro percorso fino di nuovo a Campo Imperatore per chiudere la nostra bella giornata vissuta pienamente in un ambiente di ineguagliabile bellezza.

Dati tecnici : difficoltà E; lunghezza km 10 circa; dislivello medio 450m; durata 6 ore (soste escluse)

ORA E LUOGO DELL’APPUNTAMENTO: ore 9.00 BAR LA VILLETTA Fonte Cerreto, 67100 Assergi AQ

Informazioni e prenotazioni: A.E.V Marco Molena Tel. 3333927116, A.E.V. Stefania Arcipreti Tel.3395960815

locandina con informazioni

Pubblicato il: 27 Giu 2022 alle 18:10

Exp 17/07/2022 6:02pm
———————————————————————

I consigli di Trekking.it – Trekking e ginocchia

Hits: 1101

ginocchioGuida al trekking: Trekking e ginocchia
(dalla rivista: Trekking&Outdoor)

La rivista Trekking&Outdoor è una delle collaborazioni della Federtrek. Tra le rubriche della rivista, i consigli.
Argomento di questo articolo: Trekking e ginocchia

Come prevenire problemi alle articolazioni

Il trekking è un’attività che mette sotto stress le ginocchia e le articolazioni in generale. Vediamo alcuni suggerimenti dei fisioterapisti utili a prevenire problemi e lesioni durante la camminata

Il dolore al ginocchio è un disturbo comune nel trekking, secondo la Harvard Medical School, specie quando si affrontano itinerari con grandi dislivelli. Infatti camminare in pendenza moltiplica per due il peso che le ginocchia devono sopportare. Sulla salute di queste articolazioni incidono molte altre scelte che facciamo prima di camminare: uno zaino troppo pesante, scarpe che calzano male oppure non utilizzare i bastoncini da trekking.

  •  Prevenire il dolore al ginocchio
    1. La prima cosa da fare è non sottovalutare il dolore, appena si sente un fastidio al ginocchio durante la camminata è bene agire.
    2. È importante ascoltare i segnali che il corpo manda sia durante che dopo l’escursione. Un ottimo modo per prevenire lesioni al ginocchio è senza dubbio l’allenamento. Un programma di training dedicato a quadricipiti, muscoli posteriori della coscia, glutei e polpacci è fondamentale per proteggere le articolazioni delle gambe. 
  • Alcuni esercizi che si possono fare a casa ogni giorno per rafforzare i muscoli:
    1. Wall sit: appoggiati con la schiena contro il muro, si piegano le ginocchia di 90°, come se si fosse seduti su una sedia invisibile. Dopo di che si tiene la posizione per 30 secondi seguiti da un riposo di 30 secondi per 4-5 serie.
    2. Camminata con fascia: per questo esercizio occorre avere una banda elastica di resistenza da avvolgere intorno alle caviglie. Una volta indossata, si piegano leggermente le gambe, come per fare uno squat, e si fanno dei lenti passi laterali. L’esercizio va fatto in entrambe le direzioni. La banda elastica dovrebbe fornire una tensione sufficiente a rendere difficile la camminata.
    3. Sollevamenti dell’anca: sdraiati sulla schiena con le braccia lungo il corpo, dopo di che solleva i fianchi verso l’alto stringendo i glutei. Se si è già abbastanza allenati si può anche mettere un peso o un bilanciere sui fianchi. Tre serie da 10 sollevamenti sono sufficienti per rafforzare i glutei.
  • Perché le donne dovrebbero concentrarsi sull’allenamento della forza
    1. Le donne possono essere più a rischio di lesioni e dovrebbero dare la priorità all’allenamento della forza per ridurre al minimo i rischi. Infatti, rispetto agli uomini, hanno quantità inferiori di testosterone, un ormone che contribuisce alla densità muscolare.
    2. Le donne hanno anche meno massa muscolare intorno alle ginocchia rispetto agli uomini, secondo quanto afferma Samantha Smith, specialista in medicina dello sport presso la Yale Medicine.
    3. Durante tutto il mese, i livelli di estrogeni nelle donne oscillano, il che influisce sulla forza delle ossa e sulla flessibilità dei tendini e dei legamenti. Inoltre, le donne hanno solitamente bacini più larghi rispetto agli uomini. Questa struttura ossea influisce sull’interazione tra femore, tibia e femore e ad ogni passo le ginocchia sono sottoposte a una pressione maggiore rispetto agli uomini.
    4. L’allenamento della forza è un modo per superare gli ostacoli genetici e continuare a fare escursioni senza dolore.
  • I diversi tipi di dolore al ginocchio
    1. Se senti un dolore persistente sotto la rotula, la causa potrebbe essere un movimento errato del ginocchio oppure un assottigliamento della cartilagine. Le escursioni in discesa infatti possono irritare il ginocchio e la cartilagine circostante.
    2. Un buona tecnica per ridurre i problemi è fare piccole curve durante la discesa, è importante evitare di bloccarsi d’improvviso, scaricando il peso sulle ginocchia.
    3. Se invece il dolore è acuto ed è localizzato sopra o sotto il ginocchio, è molto probabile che si tratti di tendinite. L’infiamazione del tendine può essere causata da sforzi eccessivi.
    4. I medici affermano che affrontare lunghe escursioni senza un allenamento preventivo è una delle cause più comuni di questo problema. Infatti avere muscoli posteriori della coscia e quadricipiti forti protegge il ginocchio in queste circostanze. Al primo sentore di dolore è bene applicare ghiaccio e riposare.
    5. Se il dolore non scompare dopo alcuni giorni di riposo, è necessario rivolgersi al medico. Se invece ci troviamo sul sentiero, si può immergere il ginocchio in un ruscello freddo durante le pause e alleggerire il carico dello zaino.
    6. Se il dolore segue una caduta e riguarda l’intera area del ginocchio, il problema potrebbe essere una lesione del legamento crociato anteriore, il principale stabilizzatore del ginocchio. Questo infortunio è più comune in sport come il calcio o il tennis, ma anche una caduta che fa fare al ginocchio un movimento innaturale può lesionare il legamento. Un segno rivelatore è l’instabilità del ginocchio quando si prova a stare in piedi In questi casi si possono usare i bastoncini da trekking come stampelle, tenendo il ginocchio piegato e caricando il peso sulle punte dei piedi, per raggiungere il punto di soccorso più vicino. 

Continua a leggere I consigli di Trekking.it – Trekking e ginocchia

Exp 30/07/2022 4:46pm
———————————————————————

I corsi di Sentiero Verde

Hits: 544

mini
Corso di Escursionismo e per diventare Accompagnatore 

Inizio 11 marzo 2022 – annullato per motivi organizzativi

Il Corso è riservato ai soci Federtrek con tessera valida

Puoi già chiedere informazioni o prenotare senza impegno

Per apprendere a organizzare in sicurezza escursioni e trekking, con la possibilità di partecipare all’esame per ottenere la qualifica nazionale di AEV (Accompagnatore Escursionistico Volontario) Federtrek.

  • i docenti sono Accompagnatori Escursionistici Volontari Federtrek con notevole esperienza o Professionisti specializzati
  • previste verifiche pratiche
  • test facoltativo a risposta multipla
  • a chi supera il test sarà rilasciato un Attestato valido per iscriversi al modulo conclusivo organizzato da FederTrek per diventare Accompagnatore Escursionistico Volontario (AEV)

informazioni

Pubblicato il: 19 Set 2016 alle 20:50
Ultimo aggiornamento: 23 Feb 2022

Exp 27/02/2027 7:44am
———————————————————————

Norme anti covid per i partecipanti alle escursioni

Hits: 2374

logo

Ti ricordiamo che se vuoi partecipare alle escursioni, dichiari sotto la tua responsabilità di:

  • non essere affetto da COVID-19 o non essere sottoposto a periodo di quarantena obbligatoria;
  • non essere affetto attualmente da patologia febbrile con temperatura superiore a 37,5° C;
  • non accusare al momento tosse insistente, difficoltà respiratoria, raffreddore, mal di gola, cefalea, forte astenia (stanchezza), diminuzione o perdita di olfatto/gusto, diarrea;
  • non aver avuto contatti stretti con persona affetta da COVID-19 nelle 48 ore precedenti la comparsa dei sintomi;
  • non aver avuto contatti stretti con una persona affetta da COVID-19 negli ultimi 14 giorni.
Pubblicato il: 3 Dic 2020 alle 18:14

Exp 25/12/2025 1:11am
———————————————————————